Home » Varie » Osteofitosi posteriore C5-C6

Osteofitosi posteriore C5-C6

Nome : Marco
Età : 24
Sesso : Uomo

Patologia : Osteofitosi posteriore C5-C6, compressione vertebre da C3 a C6, piccola ernia C5-C6

Cure : sollevatore di pesi amatore-semiprofessionista. da nov-2010 accusavo debolezza agli arti. Il 28-gen-2011 verificatosi dolore intenso alla spalla sx, braccio sx e dita (escluso mignolo e anulare) con parziale perdità di sensibilità e dei riflessi. forza ridotta a 1/10. cura: antidolorifici (arcoxia) + miorilassanti (sirdalud) per 10gg e collare morbido per 15gg.
il dolore è gradualmente diminuito e la forza è ritornata a livelli decenti pur mantenendosi terribilmente bassa e sproporzionata tra il braccio sinistro (erniato) e il destro (circa 3 volte più forte). sensibilità e riflessi ridotti.

marzo: cortisone e ranitidina per 10gg per diminuire l’infiammazione.
il dolore è quasi sparito ma la forza è rimasta molto poca (braccio destro quasi 2 volte più forte).
sensibilità e riflessi ripristinati.

in queste condizioni è difficile far fronte all’atrofia delle fibre muscolari vista l’estrema difficoltà di allenarsi. sono in lista di attesa per un intervento chirurgico di artroplastica per ricevere una protesi Bryan tra C5-C6 e l’asportazione dell’osteofita che contatta coi nervi.

ho provato l’ozonoterapia ma i neurologhi che mi hanno visitato ritengono concordemente che le ernie cervicali molli tendano a riassorbirsi da sole e che l’utilità dell”ozonoterapia è discutibile (il miglioramento è associato al tempo e non all’azione dell’ozono). in oltre l’ozono terapia potrebbe essere efficacie solo se eseguita con iniezioni paravertebrali.

in attesa dell’operazione prendo ogni giorno 1g di glucosamina solfato e 800mg di condroitina. vitamine per stimolare il trofismo (leninerv) per un totale di circa 60€ al mese.

dopo l’operazione è opinione dei neurologi che mi ristabilirò completamente nel giro di 2-3 mesi. da lì potrò tornare ad allenarmi duramente e forse a competere nuovamente, avendo però cura di evitare il sovraccarico vertebrale eccessivo durante gli esercizi di compressione.

Dottore : ozonoterapista, medico di base, fisioterapista, neurologo.
 

One Response to Osteofitosi posteriore C5-C6

  1. buongiorno marco volevo chiederti se sei stato operato e se stai bene,visto che ho una protrusione c6-c7 diagnosticata dalla R.M.N. sto attraversando lo stesso problema ,premettendo che rivolgendomi a un neurochirurgo mi ha consigliato di sottopormi a intervento di mielopatia c6-c7 i sintomi che accuso sono: instabilità nel camminare e pesantezza nelle gambe. vorrei sapere se tu hai risolto diversamente senza sottoporti a intervento.

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>